DELI SALINI
Docente e ricercatrice


Nota biografica

Deli Salini vive nella Svizzera Italiana, dove ha iniziato la sua attività professionale nei primi anni settanta, sulla base di una formazione come educatrice di scuola dell’infanzia e in seguito di infermiera in psichiatria. Il suo ambito prioritario d’intervento sarà, per più di 25 anni, il contesto sociale e sanitario, con persone (bambini, adulti, anziani) in situazione di vulnerabilità sociale, sofferenti di disturbi della salute mentale o delle abilità cognitive, inserite in clinica psichiatrica, in istituzioni educative e sanitarie o in laboratori protetti della Svizzera Italiana. Partecipa sin dall’inizio al movimento di trasformazione dell’intervento psichiatrico e i suoi punti di riferimento sono la psichiatria democratica, la psichiatria sociale, l’approccio junghiano e più tardi l’approccio sistemico. Le funzioni professionali esercitate in quegli anni sono diverse: infermiera responsabile delle cure in varie cliniche, animatrice nel servizio di Socioterapia dell’Ospedale Psichiatrico di Mendrisio, educatrice, conduttrice di ateliers di lavori manuale e referente per il sostegno individuale di soggetti in situazione di crisi, presso istituzioni per disabili. Negli anni ottanta i suoi interessi si orientano verso l’espressione corporea, conseguendo nel 1993 e nel 1994 gli attestati di Conduttrice di ateliers di Danza terapia in chiave simbolica presso l’Istituto Riza Psicosomatica di Milano (con Paola de Vera d’Aragona) e di Conduttrice di ateliers di Biomusica con Mario Corradini. 
A metà degli anni novanta intraprende  gli studi in Scienze dell’Educazione all’Università di Ginevra, dove scopre l’ambito della formazione degli adulti, settore in cui si specializza, approfondendo in particolare l’approccio biografico. Desiderosa inoltre di poter coniugare i suoi interessi per il mondo dell’immaginario con quelli della formazione, redige il mémoire di licenza sul tema dell’impronta delle fiabe nei processi formativi degli adulti.
Dal 1995 inizia a praticare come formatrice: inizialmente per i corsi del settore della Promozione della Salute della CRS nella Svizzera Italiana (corsi sulle cure ad adulti e bambini, incontri di sostegno per familiari di persone depresse) e in seguito come responsabile pedagogica dello stesso settore (supervisione dell’attività e formazione in didattica per le formatrici del settore). In quegli stessi anni partecipa alla nascita dell’Associazione Leggere e Scrivere della Svizzera italiana di cui sarà la presidente dal 1995 al 1997. L’anno seguente riprende i suoi interessi per la psichiatria diventando membro del comitato della Società Svizzera di Psichiatria Sociale, sezione della Svizzera Italiana e codirettrice della Formazione Supplementare in Psichiatria Sociale, di cui dal 2008 mantiene l’incarico di responsabile pedagogica.
Con l’intento di sviluppare maggiormente le pratiche relative alla valorizzazione delle storie di vita e dell’esperienza, alla fine degli anni novanta si forma come Consulente di Bilancio Portfolio delle competenze presso il centro EFFE di Bienne e lancia  nel 2001 in Ticino i corsi « Sestante » rivolti a individui o gruppi di persone che desiderano fare il punto sul proprio percorso di vita.
Nello stesso anno inizia la sua attività presso l’istituto Svizzero di Pedagogia per la formazione professionale (attualmente Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale). I suoi ambiti di insegnamento sono: didattica generale, didattica Gender, dimensioni riguardanti la relazione educativa, la didattica delle competenze, la didattica professionale. È inoltre persona di riferimento per la formazione continua del corpo docente del settore sanitario e sociale, consulente e coordinatrice del progetto Portfolio delle competenze nella formazione professionale e referente per gli aspetti di sviluppo e ricerca riguardanti la Validazione degli apprendimenti dall’esperienza.
Desiderosa di sviluppare la propria formazione cercando stimoli che le permettessero di integrare le sue diverse culture e interessi, tra il 2002 e il 2004 partecipa al Master in metodologia e progettazione LEO (Laboratori di Epistemologia Operativa)  diventando conduttrice di Laboratori LEO. Questa specializzazione influenza da allora tutte le sue pratiche in campo formativo, e si concretizza in un primo laboratorio LEO sulla « Gestione della crisi in psichiatria sociale » condotto nel 2006 con Riccardo Canova, per la Formazione Supplementare in Psichiatria Sociale. 

Attualmente ha iniziato una tesi di dottorato in Scienze dell’Educazione presso l’Università di Ginevra, riguardante la trasformazione delle pratiche dei professionisti che intervengono nella validazione degli apprendimenti dall’esperienza.

Contatti:
e-mail: Deli.salini@yahoo.it

Curriculum vitae (formato .pdf):
Curriculum vitae
Fate clic sul link per aprire il documento in una nuova finestra del browser, oppure fate clic col tasto destro del mouse e scegliete "Salva con nome" per scaricarlo sul vostro pc.