GIUSEPPE MARCUCCIO


Nota biografica

Giuseppe Marcuccio è nato a Napoli il 19 ottobre 1961.
Dopo il liceo scientifico consegue la laurea in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Napoli. Tramite la Facoltà viene contattato e assunto da Citibank, banca americana che sul finire degli anni ottanta avvia una importante strategia di acquisizioni in Europa.
In Citibank viene inserito in un percorso di sviluppo manageriale che, nell’arco di soli tre anni, lo porta ad acquisire, direttamente sul campo, tutte le competenze bancarie di base, gli permette di fare alcune importanti esperienze in campo internazionale (Bruxelles e Bombay) e di partecipare a percorsi formativi molto innovativi per il contesto aziendale europeo.
Rientrato in Italia si trasferisce a Milano dove comincia a occuparsi “per caso” di risorse umane e organizzazione realizzando rapidamente che quello era il territorio in cui avrebbe potuto esprimere al meglio le proprie potenzialità.
Negli anni novanta progetta e realizza il Programma Qualità Globale del Banco Ambrosiano Veneto con un impianto formativo molto innovativo finalizzato all’attivazione di gruppi di lavoro su tutto il territorio nazionale che segue personalmente e che gli permettono di misurare sia qualitativamente, sia quantitativamente l’efficacia dei percorsi formativi a supporto. Questa esperienza, dopo qualche anno, lo consacra responsabile della formazione dell’importante istituto bancario italiano.
Il suo modo insolito e innovativo di fare formazione lo coinvolge in modo naturale in progetti di start up di nuove realtà bancarie (Banca Primavera e Intesa Private Banking - i due esempi più complessi e significativi) dove è richiesto un approccio che insista sullo sviluppo sia di competenze tecniche, sia di cultura aziendale.
La passione per la formazione e per la gestione delle Risorse Umane, soprattutto per la possibilità sperimentata di gestire le risorse in un’ottica di sviluppo, lo portano alla decisione di consacrare il suo percorso professionale con un master che gli permetta di consolidare e sistematizzare le competenze acquisite: nel 2004 consegue il primo Master in metodologia e progettazione LEO (Laboratori di Epistemologia Operativa) organizzato dal Centro Internazionale di Psicologia Culturale di Ginevra e diretto dai i professori Donata Fabbri e Alberto Munari.
L’esperienza del master pervade totalmente la sua vita personale e professionale permettendogli di  strutturare un modo di fare formazione in azienda che ama definire “a 360 gradi”: la formazione, per lui, è un processo continuo che trova nell’aula solo uno dei momenti fondamentali, richiedendo azioni preparatorie (a partire dalle convocazioni), di contestualizzazione (la scelta delle location) e di consolidamento (azioni di comunicazione interna che rafforzano i messaggi formativi).
Dal 2004 è responsabile dello Sviluppo Competenze di Intesa Sanpaolo Private Banking, struttura a cui fanno capo Formazione, Comunicazione interna e Metodologie di selezione; ha progettato e realizzato l’impianto formativo denominato Master Private ISPB che, a settembre 2006, ha ricevuto il primo premio dell’Associazione Italiana Private Banking per la qualità e l’innovazione di tutti i percorsi formativi in esso contenuti.
Dal 2005 ha inserito i LEO nel Master Private ISPB che realizza con i professori Donata Fabbri e Alberto Munari con l’assistenza di Barbara Sangiovanni, per sviluppare le competenze manageriali dei ruoli aziendali più complessi.
Cura personalmente sia i testi sia le foto delle pubblicazioni di comunicazione interna della sua azienda con l’obiettivo di rafforzare e consolidare nel tempo i messaggi dei percorsi formativi e di costruire in modo graduale e naturale uno specchio della cultura aziendale in costruzione.
Tra i suoi interessi che lo aiutano a mantenere un contatto diretto con il mondo in  continuo cambiamento: la musica, il cinema, il teatro e la cucina.

Contatti:
e-mail: giuseppe.marcuccio@intesasanpaoloprivate.it